top of page

La felicità è possibile, se conosci il tuo mondo emotivo

Il mondo cambia continuamente ed ogni suo cambiamento ci mette a dura prova. La parola felicità ci sembra una utopia...

Dopo anni di pandemia che ci ha tenuti chiusi in casa, una guerra poco distante da noi, i conseguenti rincari energetici sulle nostre bollette, e le relative difficoltà nell'ambito lavorativo... Tutti questi eventi hanno prodotto una crepa profonda nella sicurezza che credevamo di avere. La paura e l'ansia per il futuro che si presenta tanto incerto sono sintomi che colpiscono soprattutto i giovani, che hanno davanti a loro tutta la vita, ma anche persone di mezza età e di età matura, poiché questo tipo di incertezza purtroppo molto spesso è una paura che blocca, che impedisce di formulare qualsiasi progetto.


La felicità è qualcosa che si può raggiungere se ci sono immaginazione e creatività, caratteristiche che sbocciano nella persona che si sente libera da vincoli emotivi e capace di formulare dei progetti, anche nelle difficoltà... E ti sbagli se credi che siano caratteristiche esclusive dei bambini, tutt'altro: grazie al NCF (fattore di accrescimento della fibra nervosa) scoperto dalla Montalcini (che ha ottenuto il Nobel della medicina per questo), i bambini accrescono al massimo l'apprendimento, ma gli adulti, grazie alle loro esperienze, accrescono la loro creatività in modo esponenziale.


Possiamo essere creativi a tutte le età, poiché il cervello è neuroplastico a qualsiasi età.

Un po' di paura nelle difficoltà è normale, poichè ti fa stare un po' in guardia. Ma se vuoi ottenere immaginazione e creatività per il futuro, devi liberarti del tuo passato, ovvero dalla paura di agire che deriva dai condizionamenti emotivi dell'infanzia ed adolescenza che hanno forgiato il tuo modo di stare al mondo. Devi conoscere il tuo mondo emotivo, conoscere i tuoi vincoli e saperli gestire a tuo favore, per il tuo benessere e qualità della vita.


Se ti liberi delle tue “zavorre” , la tua progettualità e le tue capacità rinasceranno.

Ognuno di noi ha delle capacità che non ha mai utilizzato, o che nemmeno pensava di avere, ma noi veniamo al mondo proprio per questo , per cercare e dare al mondo la nostra migliore versione. La conoscenza delle Discipline Analogiche ti offre la possibilità di comprendere il tuo mondo emotivo, e di cominciare finalmente a gestirlo.

Le Discipline Analogiche sono state ideate in più di 50 anni di ricerche e studi da Stefano Benemeglio, e sono seguite da migliaia di persone in Italia e nel mondo


Seguici per restare aggiornato, alla prossima!



0 visualizzazioni0 commenti
bottom of page